13/11/2012

Le 10 scuse più comuni per evitare una dieta

Troppo povera, troppo impegnativa, troppo lunga, troppo “triste”… È proprio vero che, a volte, le inventiamo tutte per abbandonare la nostra dieta o evitare di iniziarne una. Certo, una dieta è sempre una dieta e seguirla non è mai facile, ma perché continuare a cercare inutili scuse? Curiosi di conoscere quali sono le 10 scuse più comuni che ci portano a fuggire da una dieta? Scopritele qui!
Una dieta è troppo costosa
Molte persone sostengono che mangiare sano è diventato costoso. In realtà, per perdere peso a buon mercato basta ridurre le porzioni e sostituire quegli spuntini super calorici con della frutta fresca o verdura. Per ridurre i costi, poi, potreste fare uso anche del congelatore, così da conservare più a lungo gli alimenti che acquistate e consumarli man mano che seguite il vostro schema dietetico.
Una dieta è troppo impegnativa
Lo stile di vita frenetico e impegnativo che molti conducono porta spesso a non trovare il tempo per dedicarsi ad una cucina sana, scegliendo piuttosto un panino da mangiare al volo. Tuttavia, questa non è una valida scusa per abbandonare la dieta. Frutta e noci, infatti, sono snack facili da mangiare in ufficio, come del resto anche un’insalata “ricca” da preparare la sera per guadagnare tempo.
Ho avuto una brutta giornata… ho bisogno di cioccolata!
Se avete avuto una pessima giornata al lavoro o avete litigato con la vostra dolce metà, ricorrere al cioccolato spesso può aiutare a tirarvi su di morale ma di certo non è una scelta dietetica. Se siete dei mangiatori emotivi, sarebbe opportuno trovare una soluzione più sana per affrontare i vostri sentimenti, come ad esempio chiacchierare con un amico, guardare il vostro film preferito o dedicarvi al vostro hobby.
Oggi sono stata così brava in palestra da meritare un dolcetto…
Non esistono solo mangiatori emotivi ma anche mangiatori per gratificare il loro lavoro in palestra si permettono il lusso di un dolcetto a fine allenamento. Tuttavia, invece, di rischiare di mandare in fumo il lavoro appena fatto, provate a coccolarvi con un massaggio o un trattamento spa rilassante per il corpo…
È tutta una questione genetica
Dare la colpa della propria forma fisica ad una “questione di genetica” potrebbe essere una soluzione per liberarsi la coscienza da qualsiasi responsabilità. Dopotutto, perché preoccuparsi di mettersi a dieta se geneticamente non riusciamo a dimagrire? Nonostante ogni organismo ha le proprie capacità di immagazzinare i grassi, la ricerca suggerisce che un costante esercizio fisico e una sana alimentazione riuscirebbero a superare questo problema.
Le diete non funzionano su di me
Una delle scuse più comuni per non fare una dieta è che non funziona su chiunque. Molti, però, non sanno che uno dei fattori affinché una dieta porti i suoi frutti è proprio l’approccio ottimistico con cui si affronta. Certo, è anche importante scegliere la dieta giusta per l’organismo e adatta alle proprie esigenze quotidiane ma avere un approccio sereno e fiducioso è fondamentale per raggiungere i risultati sperati.
Ho un metabolismo lento
È assai frequente la convinzione che non si perde peso a causa del metabolismo lento. Ma se veramente avete un metabolismo lento, l’ultima cosa di cui il vostro organismo ha bisogno è aggiungere altre calorie da bruciare. Nonostante ciò che comunemente si pensa, il vostro tasso metabolico non è scolpito nella pietra, perché può essere cambiato e accelerato proprio con una dieta ad hoc o semplicemente con un regolare esercizio fisico.
Inizierò da domani…
Spesso abbiamo detto: “Mettermi a dieta? Certo, da domani!”. Ma quante volte, poi, lo abbiamo fatto davvero? Rimandare di giorno in giorno o di festività in festività una dieta è una delle scuse più comuni al mondo. Se in un determinato giorno avete mangiato un dolcetto o qualcosa che vi ha spinto a dire “ricomincio la dieta da domani”, archiviatelo. Lasciatevi alle spalle questo goloso sbaglio e andate avanti con la dieta.
Amo troppo il cibo per potervi rinunciare
Se dei veri e propri amanti del cibo e non riuscite a rinunciare proprio a nulla? Rendete fantasiosa e ricca la vostra dieta! Mettersi a dieta non significa non mangiare mai ma solamente stare attenti a cosa e come si mangia. Provate a rendere più fantasiosa la dieta cucinando piatti particolari ma dietetici. E, se proprio non riuscite a resistere alle tentazioni, seguite la regola del’ 80/20: mangiate in modo sano nel’ 80 per cento del tempo e concedetevi qualche sfizio nel restante 20 per cento.
Non voglio essere troppo magra!
Con la recente celebrazione della nuova essenza femminile “formosa e in carne”, molte donne usano questa scusa per non seguire una dieta. Dopotutto gli uomini preferiscono le donne con un po’ di ciccia sui fianchi piuttosto che quelle in carne e ossa, no? Questo è vero, ma non si può ignorare l’aspetto sano della questione. Pur avendo delle curve naturali e un alto grado di fiducia in se stessi, è importante tenere a mente il proprio peso forma e restare in linea con esso per avere risultati sani e apprezzabili.

tratto da:  Alice.tv – Cucina