21/12/2016

Fame nervosa, combatterla con i rimedi naturali

La fame nervosa è un disturbo alimentare che molto spesso è scatenato dall’ansia. Ci si ritrova a mangiare eccessivamente e continuamente, perché si vogliono soffocare le proprie ansie e frustrazioni.
Ecco come possiamo superarla in modo naturale

Cosa mangiare
E’ importante scegliere bene che cosa inserire nella nostra alimentazione. Per esempio, possiamo cercare di preferire i cibi che saziano molto: frutta, in particolare ananas, arancia, kiwi e pompelmo; verdure, come la carota, la lattuga, gli spinaci e la zucca gialla; carne di pollo o di tacchino e pesce come salmone, tonno e sgombro. Tutti questi cibi possono costituire la base della nostra dieta.

Sono da evitare le caramelle, i dolci, i prodotti da forno, le bibite zuccherate, gli snack salati, e gli insaccati. Si possono prediligere l’uso di molte spezie e il consumo di semi di girasole e di zucca. Per evitare di mangiucchiare tutta la giornata, è sempre bene rispettare gli spuntini di metà mattina e del pomeriggio, magari a base di yogurt e cereali.

In Naturopatia
Può essere utile ricorrere all’uso dei fiori di Bach come, ad esempio, Rock Rose quando il disagio è accompagnato da attacchi di panico. Se poi mangiamo per ridurre l’ansia allora meglio scegliere Clematis, ci può essere di aiuto.  Mimolus è indicato nei soggetti emotivi che si spaventano facilmente mentre Star of Bethlem è indicato in quei soggetti che faticano ad abbandonare le vecchie abitudini alimentari, questo fiore, infatti, aiuta ad affrontare il cambiamento. Infine consiglio Vervian, questo fiore è indicato per quelle persone che posticipano sempre la dieta al prossimo lunedì ma poi non riescono mai ad iniziare……

Altri rimedi
Ci sono altri rimedi contro la fame nervosa che potrebbero fare al caso nostro. Essenziale sarebbe svolgere una certa attività fisica: lo sport attiva nel nostro cervello i circuiti del piacere e può indurci a trovare quel benessere psicofisico, che ci dà il gusto per la soddisfazione, senza abbuffarci di cibo. E’ importante, allo stesso tempo, mangiare lentamente, per gustare meglio i cibi e per riuscire a controllare più serenamente i nostri comportamenti durante i pasti.

Dovremmo infine imparare a dare un senso diverso al momento dell’acquisto degli alimenti, magari può rappresentare una buona occasione per fare la spesa con qualche amico, per scambiare quattro chiacchiere. Inoltre può essere utile essere più consapevoli nella scelta dei cibi, leggendo le etichette e cercando di non lasciarsi ingannare dalla pubblicità. Un ultimo trucco consiste nel dedicare il giusto tempo al sonno, per riposare e per contrastare in modo più appropriato lo stress.