6/02/2017

Che cos’è l’ansia? Quali sono i rimedi naturali per contrastarla?

Anche se è normale a volte sentirsi un po’ ansiosi,
causa soprattutto la vita frenetica di tutti i giorni,
in alcuni momenti si possono accusare degli stati
d’ansia molto forti apparentemente senza alcun
motivo o preoccupazioni particolari. Se questi
sintomi persistono e non vengono curati, possono
influenzare fortemente le giornate e la vita delle
persone che ne sono colpite perché il problema
tende, con il passare del tempo, a cronicizzarsi.
I sintomi degli stati d’ansia generalizzata possono
essere diversi e di varia natura ma, in particolare,
si riscontra irrequietezza, forte tensione, irritabilità,
impazienza o scarsa concentrazione.

 

Rimedi naturali contro gli stati d’ansia

1) Passiflora
Questa erba medicinale è stata utilizzata da sempre come rimedio naturale per combattere l’ansia e l’insonnia. Non deve essere assunta insieme a sedativi, se non sotto controllo medico, poiché può aumentare l’effetto di alcuni farmaci come quelli indicati per favorire il sonno e per i disturbi legati agli eccessivi stati di tensioni.

3) Attività di rilassamento e meditazione Mente/Corpo
Gli esercizi di meditazione/respirazione e le attività che coinvolgono positivamente sia la mente che il corpo, come lo Yoga, il Tai Chi e l’Auto-ipnosi, sono solo alcune delle tecniche ottimali per ridurre fortemente gli stati d’ansia. Queste rappresentano per la nostra mente delle benefiche pause dalla routine quotidiana.

4) Valeriana
E’ molto nota come un rimedio officinale contro l’insonnia ma è utilizzata anche in pazienti con lieve ansia, anche se il suo effetto è limitato. La Valeriana è di solito assunta un’ora prima di coricarsi, ma occorrono due
o tre settimane circa per sentine il giusto effetto e non deve essere impiegata per più di tre mesi alla volta.

5) Aromaterapia
L’aromaterapia è un ramo della fitoterapia che utilizza le proprietà curative degli oli essenziali estratti dalle piante, dalle erbe e dalle radici. L’uso degli oli essenziali risale ai tempi antichi in Egitto, Italia, India e Cina.
Gli oli essenziali possono essere utilizzati aggiungendoli nell’acqua dei bagni caldi aromatici, come ingredienti in oli e creme (impiegati nei massaggi), vaporizzati negli ambienti o inalati per ottenere un effetto più immediato. Gli oli essenziali che sono utilizzati appositamente per contrastare l’ansia e la tensione nervosa sono: il bergamotto, il cipresso, il geranio, il gelsomino, la lavanda, la melissa, il neroli, la rosa, il sandalo e lo ylang-ylang. La lavanda è l’essenza più utilizzata e costituisce la base di molte miscele realizzate per ottenere un maggior rilassamento nelle persone.